LA GUERRA QUE EUROPA NO QUIERE MOSTRAR

LA GUERRA QUE EUROPA NO QUIERE MOSTRAR

El fotógrafo y periodista Giorgio Bianchi siguió desde el principio la guerra civil en Ucrania, viviendo por meses
entre los milicianos prorrusos que luchan por la independencia en las regiones del Este. Sin embargo, en Italia, su país, no le publican las fotos. Le dicen que está cargado hacia Putin. Él cree otra cosa: que la Unión Europea no puede admitir que está apoyando a un bando no solo golpista sino además con fuertes vínculos neonazis, en una guerra extrañísima donde hay muchos locos peleando por su tema. Continua a leggere LA GUERRA QUE EUROPA NO QUIERE MOSTRAR

Il PIL misura la qualità della vita? (3- la capacità di Amartya Sen – in dettaglio: Indice di Sviluppo Umano)

Il PIL misura la qualità della vita? (3- la capacità di Amartya Sen – in dettaglio: Indice di Sviluppo Umano)

Amartya Sen nello Lo sviluppo è libertà asserisce:

«I livelli di reddito della popolazione sono importanti, perché ogni livello coincide con una certa possibilità di acquistare beni e servizi e di godere del tenore di vita corrispondente. Tuttavia accade spesso che il livello di reddito non sia un indicatore adeguato di aspetti importanti come la libertà di vivere a lungo, la capacità di sottrarsi a malattie evitabili, la possibilità di trovare un impiego decente o di vivere in una comunità pacifica e libera dal crimine.» Continua a leggere Il PIL misura la qualità della vita? (3- la capacità di Amartya Sen – in dettaglio: Indice di Sviluppo Umano)

Il PIL misura la qualità della vita? (2 – la felicità di Layard – in dettaglio: la Felicità Interna Lorda)

Il PIL misura la qualità della vita? (2 – la felicità di Layard – in dettaglio: la Felicità Interna Lorda)

Riportiamo qui le parole di un tenace sostenitore del FIL, il Dalai Lama: «Come buddhista, sono convinto che il fine della nostra vita è quello di superare la sofferenza e di raggiungere la felicità. Per felicità però non intendo solamente il piacere effimero che deriva esclusivamente dai piaceri materiali. Penso ad una felicità duratura che si raggiunge da una completa trasformazione della mente e che può essere ottenuta coltivando la compassione, la pazienza e la saggezza. Allo stesso tempo, a livello nazionale e mondiale abbiamo bisogno di un sistema economico che ci aiuti a perseguire la vera felicità. Il fine dello sviluppo economico dovrebbe essere quello di facilitare e di non ostacolare il raggiungimento della felicità.» Continua a leggere Il PIL misura la qualità della vita? (2 – la felicità di Layard – in dettaglio: la Felicità Interna Lorda)

Il PIL misura la qualità della vita? (1 -il paradosso di Easterlin)

Il PIL misura la qualità della vita? (1 -il paradosso di Easterlin)

«Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. […] Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l’intelligenza del nostro dibattere o l’onestà dei nostri pubblici dipendenti. Non tiene conto né della giustizia nei nostri tribunali, né l’equità nei rapporti fra noi. Il PIL non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta. Può dirci tutto sull’America, ma non se possiamo essere orgogliosi di essere americani.» In pratica, «misura tutto, eccetto ciò che rende la vita ver amente degna di essere vissuta.» Continua a leggere Il PIL misura la qualità della vita? (1 -il paradosso di Easterlin)